FACOLTÁ di ECONOMIA

Le università telematiche o università on-line, sono dei veri e propri enti universitari, che grazie al sistema di studio: metodo e-learning (l’apprendimento telematico) ti permette di seguire le lezioni online e i materiali, reperibili per ogni insegnamento, sono disponibili sulla piattaforma internet dell’università scelta. Ogni studente ha un proprio tutor che lo segue durante l’intero corso di studi e gli esami sono svolti nelle sedi dell’università (la maggior parte delle volte decentrale su tutto il territorio italiano).
I CORSI DI LAUREA EVIDENZIATI IN BLU SONO CONSIGLIATE PER LA FORMAZIONE PENITENZIARIA

lauree triennali

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
SECS-S/06 Metodi Matematici 6
SECS-S/01 Statistica 9
SECS-P/07 Economia Aziendale 9
SECS-P/01 Microeconomia 9
SECS-P/12 Storia Economica 9
L-LIN/12 Lingua Inglese 5
SECS-P/08 Gestione delle Imprese e Marketing 6
SECS-P/01 Mercati Finanziari Internazionali 6
SECS-P/01 Imprese e Mercati 6
SECONDO ANNO
IUS/04 Diritto Commerciale 9
SECS-P/07 Analisi di Bilancio 6
SECS-P/07 Ragioneria e Contabilità Aziendale 9
SECS-P/01 Macroeconomia 9
SECS-P/11 Economia degli Intermediari Finanziari 9
SECS-S/06 Matematica Finanziaria 6
SECS-P/09 Analisi Finanziaria e Valutazione d'Azienda 9
TERZO ANNO
SECS-P/08 Economia del Capitale Umano d'Impresa 6
IUS/09 Istituzioni di Diritto Pubblico 9
IUS/05 Diritto Bancario 9
SECS-P/03 Scienza delle Finanze 9
SECS-P/06 Economia Applicata 9
M-PSI/06 Seminario "La gestione del colloquio individuale e di gruppo
per l'inserimento nel mondo del lavoro"
2
ING-INF/05 Abilità Informatiche e Telematiche 2
A scelta dello studente 12
Prova finale 6

PRESENTAZIONE

Il percorso di studi in Economia e Commercio assicura un efficace apprendimento delle conoscenze di base e di metodo nelle materie economiche, anche con l’ausilio degli strumenti formali della matematica e della statistica, nonché l’approfondimento delle norme giuridiche che regolano la vita sociale e gli aspetti economici della stessa. La proposta formativa dedica ampio spazio al perfezionamento delle conoscenze nell’area giuridica e aziendale, per rafforzare la preparazione di chi volesse intraprendere attività consulenziali, contabili e libero professionali.

OBIETTIVI

I laureati in Economia e Commercio:
- Possiedono solide conoscenze e competenze nelle discipline economiche e aziendali;
- Hanno un'adeguata padronanza degli strumenti matematico-statistici e un'adeguata conoscenza dei principi e istituti dell'ordinamento giuridico;
- Sono in grado di analizzare e affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituiscono il tessuto;
- Hanno competenze relativamente alla misura, al rilevamento e al trattamento dei dati necessari allo svolgimento dell'analisi economica;
- Possiedono gli strumenti analitici per l'interpretazione e la soluzione di problemi economici e gestionali, con riferimento alla contabilità, alla finanza e al management dei servizi;
- Conoscono i processi di intermediazione finanziaria e dei mercati dei capitali;
Hanno un'adeguata conoscenza della cultura organizzativa dei contesti lavorativi.

DIDATTICA

Il percorso formativo prevede, tra l'altro:
- Attività di didattica erogativa (video- lezioni, lezioni in web conference, ecc.);
- Attività di didattica interattiva (quiz, faqs, web forum, wiki, ecc.);
- Esercitazioni e prove pratiche;
- Partecipazione a seminari tenuti da docenti qualificati e da esperti in materie economiche e giuridiche;
- Acquisizione di abilità linguistiche, con approfondimento della lingua inglese;
- Predisposizione e redazione di un elaborato finale. Periodi di tirocinio presso enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche, oltre alla possibilità di soggiorni di studio presso altre università italiane ed estere, completano il percorso formativo.

SBOCCHI

I principali settori nei qua li i laureati in Economia e Commercio possono inserirsi sono:
- La libera professione, come revisori contabili, ragionieri e periti commerciali, esperti contabili (a seguito del periodo di tirocinio, del superamento dell'Esame di Stato e dell'iscrizione alla sezione B dell'Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili);
- Il settore bancario e della finanza (banche, assicurazioni, operatori del mercato finanziario, istituzioni finanziarie internazionali);
- I settori economici e dei servizi (del pubblico, del privato e dell'economia sociale);
- I centri studi di banche e società finanziarie e i centri di ricerca di organizzazioni nazionali e internazionali;
- Il giornalismo specializzato in campo economico finanziario;
- La borsa e il marketing, contesti dinamici connotati da incertezza e rischio, nei quali è richiesta una profonda capacità di analisi, interpretazione e decisione;
- L'insegnamento, secondo le norme che regolano l'accesso alla docenza.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
M-PSI/01 Psicologia del Pensiero 6
SECS-S/01 Statistica 9
SECS-P/01 Microeconomia 9
SECS-P/12 Storia Economica 9
SECS-S/06 Metodi Matematici 6
SECS-P/07 Economia aziendale 9
L-LIN/12 Lingua Inglese 5
M-PSI/05 Psicologia Sociale 6
SECONDO ANNO
SECS-P/08 Economia e Gestione delle Imprese 9
IUS/04 Diritto Commerciale 9
SECS-P/11 Economia degli Intermediari Finanziari 9
SECS-P/09 Analisi Finanziaria e Valutazione d'Azienda 9
SECS-P/11 Economia degli Intermediari Finanziari 9
SECS-P/01 Macroeconomia 9
SECS-P/07 Ragioneria e Contabilità Aziendale 9
SECS-S/06 Matematica Finanziaria 6
TERZO ANNO
SECS-P/03 Scienza delle Finanze 9
M-PSI/06 Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni 6
IUS/07 Diritto del Lavoro 9
SECS-P/08 Economia del Capitale Umano d'Impresa 6
SECS-P/06 Economia Applicata 9
M-PSI/06 Seminario "La gestione del colloquio individuale e di gruppo
per l'inserimento nel mondo del lavoro"
2
ING-INF/05 Abilità Informatiche e Telematiche 2
A scelta dello studente 12
Prova finale 6

PRESENTAZIONE

Il percorso di studi in Psicoeconomia è strutturato tenendo conto della nuova realtà socio-economica, che sta progressivamente imponendo l’urgenza di ripensare la disciplina economica, introducendo nei modelli economici nuove variabili riconducibili all’imprevisto, alla paura, all’eccitazione immotivata. Il percorso di studi è finalizzato a fornire a l laureato in Psicoeconomia le conoscenze e competenze necessarie ad analizzare le dinamiche sociali e psicologiche all’interno delle quali inscrivere le attività economiche, nella consapevolezza che tali capacità saranno sempre più richieste ai professionisti e a i manager per la necessità di interpretare correttamente i contesti reali di decisione dei vari operatori economici.

OBIETTIVI

I laureati in Psicoeconomia:
- possiedono solide conoscenze e competenze nelle discipline economiche; sono in grado di analizzare e affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituiscono il tessuto, tenendo conto delle componenti psicologiche, sociologiche e culturali (aspettative, emozioni, motivazioni, desideri) e della complessità dei comportamenti nei processi di scelta;
- sanno come realizzare simulazioni di semplici contesti economici di scelta tra ipotesi di comportamento alternative;
- possiedono conoscenze psicosociologiche adeguate per analizzare le motivazioni dei comportamenti degli attori economici nei diversi contesti istituzionali, aziendali e di mercato; hanno un'adeguata conoscenza della cultura organizzativa dei contesti lavorativi.

DIDATTICA

Il corso di laurea in Psicoeconomia è un indirizzo ad alta percentuale di innovazione, dove il rapporto tra teoria, applicazione, ricerca, simulazione e validazione di modelli rappresenta un unicum didattico. Tutte le attività didattiche sono incentrate sul rapporto tra scienza economica e psicologica. Il percorso formativo prevede, tra l'altro :
- attività di didattica erogativa (video-lezioni, lezioni in web conference, ecc.);
- attività di didattica interattiva (quiz, faqs, wiki, ecc.);
- esercitazioni, prove pratiche e studio di casi;
- partecipazione a seminari tenuti da docenti qualificati e da esperti in materie economiche e psicologiche;
- acquisizione di abilità linguistiche, con approfondimento della lingua inglese;
- predisposizione e redazione di un elaborato finale. Periodi di tirocinio presso enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche, oltre alla possibilità di soggiorni di studio presso altre università italiane ed estere, completano il percorso formativo.

SBOCCHI

I principali settori nei quali i laureati in Psicoeconomia possono inserirsi sono:
- banche, borsa e marketing, ossia contesti economici dinamici e complessi, connotati da incertezza e rischio, nei quali è richiesta una profonda capacità di analisi, di interpretazione e di decisione in condizioni di razionalità limitata;
- settore bancario e della finanza (banche, assicurazioni, operatori del mercato finanziario, istituzioni finanziarie internazionali);
- settori economici e dei servizi (del pubblico, del privato e dell'economia sociale);
- centri studi di banche e società finanziarie e centri di ricerca di organizzazioni nazionali e internazionali;
- giornalismo specializzato in campo economico finanziario;
insegnamento, secondo le norme che regolano l'accesso alla docenza.

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
SECS-P/08 Economia e Gestione delle Imprese 9
SECS-S/01 Statistica 9
SECS-P/01 Microeconomia 9
SECS-P/12 Storia Economica 9
SECS-S/06 Metodi Matematici 6
SECS-P/07 Economia Aziendale 9
L-LIN/12 Lingua Inglese 5
SPS/09 Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro 6
SPS/09 Dalla Società di Massa al Capitale Sociale 6
SECONDO ANNO
IUS/05 Diritto Bancario 9
SECS-P/07 Ragioneria e Contabilità Aziendale 6
SECS-P/11 Economia degli Intermediari Finanziari 9
IUS/04 Diritto Commerciale 9
SECS-S/06 Matematica Finanziaria 9
SECS-P/09 Analisi Finanziaria e Valutazione d'Azienda 9
SECS-P/01 Macroeconomia 9
TERZO ANNO
SECS-P/06 Economia Applicata 9
SECS-P/11 Economia delle Imprese di Assicurazione e della Previdenza 9
IUS/09 Istituzioni di Diritto Pubblico 9
SECS-P/09 Gestione dei Rischi Finanziari 6
SECS-P/03 Scienza delle Finanze 9
M-PSI/06 Seminario "La gestione del colloquio individuale e di gruppo
per l'inserimento nel mondo del lavoro"
2
ING-INF/05 Abilità Informatiche e Telematiche 2
A scelta dello studente 12
Prova finale 6

PRESENTAZIONE

Il percorso di studi in Scienze Bancarie e Assicurative è strutturato tenendo conto della fase importante e delicata che sta interessando il settore bancario. I processi di globalizzazione nel sistema economico mondiale, il conseguente aumento di flessibilità del sistema bancario e finanziario e il predominio della dimensione finanziaria sulla dimensione produttiva e commerciale hanno profondamente mutato l’economia mondiale, rendendo necessari profili professionali nuovi, in grado di interpretare e gestire una realtà economica in continua evoluzione e sempre meno inquadrabile in modelli predefiniti. Il percorso di studi in Scienze Bancarie e Assicurative consente di acquisire conoscenze e competenze specifiche sul funzionamento e sulla struttura dei mercati finanziari, nonché di approfondire le problematiche gestionali degli intermediari finanziari, bancari e assicurativi.

OBIETTIVI

I laureati in Scienze Bancarie e Assicurative:
- possiedono solide conoscenze e competenze nelle discipline economiche e hanno un'adeguata padronanza degli strumenti matematico-statistici;
- sono in grado di analizzare e affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituiscono il tessuto;
- hanno le competenze necessarie per comprendere gli andamenti delle principali variabili monetarie finanziarie;
- possiedono gli strumenti analitici per l'interpretazione e la soluzione di problemi economici e gestionali;
- conoscono i processi di intermediazione finanziaria e dei mercati dei capitali;
- hanno le conoscenze economiche necessarie per valutare sia le scelte d'investimento e finanziamento, sia le modalità attraverso cui esse si realizzano nei circuiti finanziari diretti e indiretti o tramite il ricorso al settore assicurativo;
- sono in grado di inquadrare i fenomeni finanziari e creditizi nel giusto contesto macroeconomico, sia nazionale sia internazionale;
- sanno sviluppare la ricerca in ambito statistico economico.

DIDATTICA

Il percorso formativo prevede, tra l'altro:
- attività di didattica erogativa (videolezioni, lezioni in web conference, ecc.);
- attività di didattica interattiva (quiz, faqs, web forum , wiki, ecc.);
- esercitazioni, prove pratiche e studio di casi;
- partecipazione a seminari tenuti da docenti qualificati e da esperti in materie economiche e giuridiche;
- acquisizione di abilità linguistiche, con approfondimento della lingua Inglese;
- predisposizione e redazione di un elaborato finale. Periodi di tirocinio presso enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche, oltre alla possibilità di soggiorni di studio presso altre università Italiane ed estere, completano il percorso formativo.

SBOCCHI

I principali settori nei quali i laureati in Scienze Bancarie e Assicurative possono inserirsi sono:
- il settore bancario e della finanza (banche, assicurazioni, operatori del mercato finanziario, istituzioni finanziarie internazionali);
- i settori economici e dei servizi (del pubblico, del privato e dell'economia sociale);
- i centri studi di banche e società finanziarie e i centri di ricerca di organizzazioni nazionali e internazionali;
- il giornalismo specializzato in campo economico finanziario;
l'insegnamento , secondo le norme che regolano l'accesso alla docenza.

PIANO DI STUDI

I Anno di Corso
SSD Esame CFU
SECS-P/07 Economia Aziendale 9
SECS-P/12 Storia Economica 9
SECS-S/06 Metodi Matematici 6
SECS-S/01 Statistica 9
SECS-P/01 Microeconomia 9
L-LIN/12 Lingua Inglese 5
SECS-P/08 Business Plan Ed Economia Delle Imprese Di Start-up 6
SPS/09 Sociologia Dei Processi Economici E Del Lavoro (intelligenze Manageriali) 6
SPS/09 Dalla Societa' Di Massa Al Capitale Sociale 6
II Anno di Corso
IUS/04 Diritto Commerciale (A) 9
SECS-P/11 Economia Degli Intermediari Finanziari [C] 9
SECS-P/09 Analisi Finanziaria E Valutazione D'azienda [C] 9
SECS-P/07 Ragioneria E Contabilita’ Aziendale 9
SECS-P/01 Macroeconomia 9
IUS/05 Gli Istituti Giuridici Della Start-up 9
SECS-S/06 Matematica Finanziaria 6
III Anno di Corso
ING-INF/05 Abilità Informatiche E Telematiche 2
SECS-P/07 Strategie D'azienda E Spin-off 6
IUS/09 Istituzioni Di Diritto Pubblico [C] 9
SECS-P/02 Politica Economica [C] 6
SECS-P/03 Scienza Delle Finanze 9
SECS-P/06 Economia Applicata 9
M-PSI/06 Seminario: La gestione del colloquio individuale e di gruppo per l'inserimento nel mondo del lavoro 2
A scelta dello studente 12
Prova Finale 6
Insegnamenti a scelta
IUS/10 Diritto Dei Contratti Pubblici 6
L-FIL-LET/10 Economia, Diritto E Letteratura 6
SECS-P/08 Comunicazione D'impresa (mutua Su L20) 6
IUS/12 Diritto Tributario 6
IUS/01 Diritto Immobiliare 6
SECS-P/08 Economia E Tecnica Della Gestione Dei Complessi Immobiliari 6
IUS/07 Diritto Del Lavoro 6
SECS-P/10 Organizzazione Aziendale (D) 6
SPS/01 Governance Dell'unione Europea (mutuata Da L36) 6
SECS-P/08 Economia Del Capitale Umano D'impresa 6
SECS-P/11 Governance Bancaria 6
SECS-P/06 Economia Regionale e dei Sistemi Territoriali 6

PRESENTAZIONE

Il percorso di studi in Start- up d’Impresa e Modelli di Business è strutturato in modo da coniugare l’efficace apprendimento delle conoscenze di base e di metodo nelle materie economiche con l’acquisizione di competenze in grado di rispondere ai bisogni sempre nuovi espressi dal mercato, con particolare riferimento al settore delle start-up innovative. Il percorso di studi consente al laureato in Start-up d’Impresa e Modelli di Business di acquisire le conoscenze necessarie all’elaborazione di idee imprenditoriali e di progetti di start-up, nonché alla comprensione dei meccanismi che spingono gli attori economici a investire in una determinata idea di impresa.

OBIETTIVI

I laureati in Start-up d'Impresa e Modelli di Business:
- possiedono solide conoscenze e competenze nelle discipline economiche e hanno un'adeguata padronanza degli strumenti matematico-statistici;
- sono in grado di analizzare e affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituisco no il tessuto;
- hanno le competenze necessarie per comprende re gli andamenti delle principali variabili monetarie finanziarie e conoscono i processi di intermediazione finanziaria e dei mercati dei capitali;
- hanno le conoscenze economiche necessarie per valutare le scelte d'investimento e finanziamento , nonché le modalità attraverso cui esse si realizzano;
- hanno le competenze e conoscenze necessarie per trasformare un'intuizione in un'idea di impresa e per ottenere finanziamenti attraverso il mondo dei venture capital e dei privati o attraverso strumenti come il crowdfunding.

DIDATTICA

Il percorso formativo prevede, tra l'altro:
- attività di didattica erogativa (video-lezioni, lezioni in web conference , ecc.);
- attività di didattica interattiva (quiz, faqs, web forum, wiki, ecc.);
- esercitazioni, prove pratiche e studio di casi;
- partecipazione a seminari tenuti da docenti qualificati e da esperti in materie economiche e giuridiche;
- acquisizione di abilità linguistiche, con approfondimento della lingua inglese;
- predisposizione e redazione di un elaborato finale. Periodi di tirocinio presso enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche, oltre alla possibilità di soggiorni di studio presso altre università italiane ed estere, completano il percorso formativo.

SBOCCHI

I principali settori nei quali i laureati in Scienze Bancarie e Assicurative possono inserirsi sono:
- il settore bancario e della finanza (banche, assicurazioni, operatori del mercato finanziario, istituzioni finanziarie internazionali);
- i settori economici e dei servizi (del pubblico, del privato e dell'economia sociale);
- i centri studi di banche e società finanziarie e i centri di ricerca di organizzazioni nazionali e internazionali;
- il giornalismo specializzato in campo economico finanziario;
- l'insegnamento , secondo le norme che regolano l'accesso alla docenza.

lauree magistrali

PIANO DI STUDI

Codice Insegnamento CFU
PRIMO ANNO
SECS-P/01 Economia del Diritto 9
SECS-P/01 Economia dell'Ambiente 9
SECS-P/12 Storia d'Impresa 9
SECS-P/07 Programmazione e Controllo 9
SECS-P/07 Strategia e Governo d'Azienda 12
SECS-P/02 Economia dello Sviluppo 9
SECONDO ANNO
SECS-P/08 Marketing Avanzato 9
IUS/04 Diritto Commerciale Avanzato 6
IUS/12 Diritto Tributario Avanzato 6
SECS-S/03 Statistica Economica 6
SECS-P/11 Gestione del portafoglio, fondi pensione e previdenza complementare 9
Lingua Inglese 6
A scelta dello studente 9
Prova Finale 12

PRESENTAZIONE

Il corso di laurea Magistrale in Scienze dell’Economia forma economisti ed esperti d’azienda secondo i più elevati standard europei e internazionali, fornendo competenze specialistiche e multidisciplinari.Le aree di apprendimento previste dal corso contribuiscono a fornire al laureato le conoscenze idonee a condurre analisi economiche e aziendali, a pianificare la strategia e lo sviluppo di un’azienda e a comprendere gli aspetti caratterizzanti gli strumenti finanziari. Le diverse aree di apprendimento contribuiscono a definire una figura professionale che, acquisita una visione critica e storicizzata del contesto economico e culturale, possieda gli strumenti cognitivi idonei per operarvi consapevolmente, anche come operatore economico d’impresa.

OBIETTIVI

L'obiettivo del corso di laurea è fornire al laureato approfondite conoscenze in ambito economico, aziendale, giuridico e matematico-statistico. Il laureato in Scienze Economiche ha maturato una piena padronanza di nozioni e strumenti che gli consente di gestire in modo competente e consapevo le tematiche anche trasversali a più discipline, in un'ottica integrata.

DIDATTICA

Il percorso di studi è organizzato in un biennio che vede:
- il primo anno marcatamente caratterizzato dalla presenza di discipline afferenti l'area economico-aziendale per favorire il rafforzamento delle conoscenze di base acquisite con la laurea triennale.
- Il secondo anno, invece, si distingue per una spiccata interdisciplinarità, essendo trattati temi in ambito economico-aziendale, matematico-statistico, giuridico. Lo studente ha inoltre a disposizione una rosa di materie a scelta per approfondire specifiche tematiche, in base a i propri interessi.

SBOCCHI

Il laureato in Scienze dell'Economia possiede una formazione idonea a essere spesa in molteplici ruoli in ambito manageriale, consulenziale e professionale, sia sul mercato del lavoro Italiano che estero. Di seguito si segnalano alcuni dei possibili sbocchi professionali:
- commercialista (previo conseguimento dell'abilitazione);
- fiscalista e tributarista;
- analista di mercato;
- dipendente di alto livello nella Pubblica Amministrazione;
- esperto nella gestione e nel controllo di aziende private e/o pubbliche;
- consulente aziendale;
- specialista in contabilità e in attività finanziarie;
- insegnante di scuola secondaria di secondo grado.